Quanto costa un fotografo/a?




Questa è una domanda che spesso si chiedono i clienti per comprendere il tariffario di un professionista.

E spesso considerano cari i nostri servizi senza tenere conto delle ore di lavoro, delle spese e della complessità della realizzazione delle immagini e dell’investimento in termini di esperienze e attrezzatura acquistate.


Partiamo dal fatto che per essere fotografi bisogna studiare. Non si improvvisa.

Si frequentano scuole di fotografia, corsi di post produzione e si fa molta gavetta con altri professionisti per imparare il mestiere. Inoltre, si può acquisire la tecnica ma la creatività e l’originalità è qualcosa che si apprende con il tempo e spesso si ha nel sangue in quanto un fotografo è un'artista delle immagini.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio in cosa consiste il lavoro di un fotografo.


Le ore di lavoro.

Come ogni professionista vengono calcolate le ore di lavoro. Il tariffario comprende se si lavora mezza giornata o una giornata intera e le ore di post produzione delle immagini. Un professionista si fa pagare 50 euro all’ora ma talvolta può anche fare un forfait del servizio che andrà a svolgere.

Inoltre se il lavoro si svolge fuori città i costi aumentano e vengono calcolate anche le ore effettive di svolgimento comprendendo il tempo impiegato per raggiugere la location e la distanza che sono inclusi nel prezzo.


Spese

Le spese comprendono pasti, spostamenti, auto, carburante e tutto ciò che prevede dei mezzi di trasporto per raggiungere il luogo di destinazione. Si calcola quindi l’andata e il ritorno, pranzo e/o cena e se il servizio prevede più giorni di lavoro, anche l’alloggio che se non è a carico del cliente ma del fotografo, dovrà essere inserito nel budget. Più la location da raggiungere è distante, più aumentano le spese.

Inoltre come molti freelance i fotografi hanno la partita iva. E questo vuol dire che hanno maggiori costi da sostenere vista l'inflazione e le tasse che colpiscono duramente i lavoratori autonomi. Non sempre quindi, è possibile effettuare sconti su singoli lavori, ma sicuramente più collaborazioni continuative con un singolo ente o soggetto, possono ridurre i costi sui servizi svolti.


La post produzione

La post produzione delle immagini è essenziale e richiede tempo. Ogni singola fotografia sarà sistemata, verrà calibrato il colore, la luce e utilizzato il contrasto e le ombre per far risaltare l’immagine. Come tale, più foto vengono realizzate durante il servizio più tempo avrà bisogno il fotografo per sistemarla e consegnarle al cliente.

Di solito possono volerci da 3 giorni per uno shooting a 1 settimana per un reportage a 1 mese per un matrimonio o unione civile. Quanto ammonta il vostro stipendio in una settimana? E in un mese? Fatevi due calcoli per comprendere come il vostro lavoro equivalga a quello di un fotografo con la differenza che probabilmente voi avete uno stipendio fisso, mentre il fotografo, essendo freelance dovrà svolgere più lavori per arrivare ad una cifra mensile idonea per vivere.


La realizzazione del servizio fotografico

Ogni servizio fotografico prevede la realizzazione di immagini creative. Anche se un lavoro può sembrare “semplice” per il cliente, dietro vi sono anni di studio ed esperienza che il fotografo ha acquisito. Se poi viene richiesta originalità e creatività al fotografo il lavoro diventa più complesso perché richiede l’ingegno artistico e personale.

Fare immagini comunicative e significative non equivale a schiacciare il bottone della macchina fotografica e fare "click", ma pensare a cosa mettere a fuoco e fuori fuoco, come impostare l'inquadratura, cosa fotografare nel dettaglio. Si crea una storia visiva, uno storytelling, che enfatizza l'evento fotografato e lo narra per immagini. L'obiettivo è rievocare emozioni, colori, situazioni, momenti piacevoli, non solo in chi l'evento lo ha vissuto, ma anche in chi non ha partecipato e attraverso il reportage, si immedesimerà e lo vivrà per la prima volta.



L’attrezzatura fotografica

L’attrezzatura fotografica ha dei costi notevoli. Il mestiere del fotografo prevede un grosso investimento per comprare camera e obiettivi di qualità. Una macchina fotografica professionale parte dai 1200 eu, e un obiettivo base con focale semplice (f/5.6) costa sui 500/800 euro. Più la focale si abbassa più aumenta il costo. Focali come f/2.8 o f/1.2 che permettono di far entrare molta luce e quindi vengono utilizzati di sera o quando c’è poca illuminazione, partono dai 2000 euro fino ad arrivare ai 4000 euro in su.

A questo aggiungi che vi sono numerosi obiettivi che un fotografo deve avere: focali fisse e zoom che servono a seconda del lavoro che si andrà a realizzare. Complessivamente quindi, un fotografo standard ha speso come minimo dai 3000 ai 5000 euro per una attrezzatura base, fino ad arrivare a professionisti di alto livello che hanno fatto investimenti per più di 10000/20000 euro.

È bene quindi ricordare che un bravo fotografo ha una buona attrezzatura che si ripagherà dopo molti anni di lavoro.


Utilizzo delle immagini

L’utilizzo che il cliente farà delle immagini influisce sul costo del servizio fotografico. L’utilizzo sarà privato o pubblico, per uso personale o commerciale. Nel momento in cui vengono richiese immagini per siti web, e-commerce o promo bisogna calcolare che su quelle fotografie che il cliente acquisterà, avrà un guadagno economico. Se uso le foto per un sito internet, migliorerà la mia immagine o brand aziendale così come se se realizzo stampe, brochure o cartelloni pubblicitari avrò un ritorno d’immagine (brand identity e brand reputation) in termini di visibilità e monetario in quanto su quelle stesse fotografie avrò dei rientri economici che favoriranno il mio lavoro.

Stessa cosa se le immagini le utilizzo per un libro, riviste, giornali etc. si calcola la tiratura e la vendita delle copie o se effettuo un lavoro per un influencer con numerosi follower che promuoverà prodotti sui social media si valuta la sua importanza sul mercato in termini di brand position.


Ora hai una panoramica dei costi di un fotografo professionista.


E spero tu possa comprendere come i nostri tariffari non sono cari, ma bensì normali.

Come ogni altro lavoratore, avvocato, idraulico, muratore, notaio, medico, etc… si fa pagare per il servizio che offre. Se sei disposto a pagare un avvocato solo per farti fare una lettera di avviso 100 euro, un idraulico per cambiare un tubo 200 euro, una visita medica 150 euro, allora puoi anche pagare un artista creativo per realizzare immagini che raccontare la tua storia personale o il tuo lavoro, migliorando il tuo brand aziendale e valorizzando la tua persona.


Il fotografo è un mestiere come un altro, spesso poco considerato. Eppure è uno dei pochi lavori che sa regalarti emozioni e ricordi. E quelli, non hanno prezzo.


Tariffario*

Il tariffario di seguito proposto è generico e riguarda i prezzi standard per i servizi fotografici fatti da professionisti. Chiunque lavori per meno potrebbe non esserlo. Fate attenzione a chi affidate il vostro lavoro di immagini e ricordi perché se un professionista ha un costo, un amatore, con i suoi errori e poca esperienza, potrebbe costarvi il doppio. Siete sicuri di voler rischiare il vostro matrimonio, lo shooting, un battesimo, di perdere quegli attimi indimenticabili che mai più torneranno con qualcuno che non ha esperienza? Pensateci!

Ogni fotografo ha comunque i suoi costi e questo dipende dall’esperienza e dagli anni di lavoro, dall’investimento dell’attrezzatura fotografica acquisita, dalla creatività e bravura.


Costi:

  • Matrimoni/Unioni Civili: 1200/1500 euro in su

  • Battesimo: 300 euro

  • Foto festa privata o 18esimo compleanno: 300 euro

  • Foto per un evento - 2 ore: 150/200 euro

  • Foto concerto - 2 ore: 150/200 euro

  • Foto per shooting in esterna – 2 ore: 200 euro

  • Foto per shooting in studio - 2 ore: 300 euro

  • Reportage documentaristico: 1 giornata di lavoro dai 300 euro in su

  • Foto per uso commerciale (stampe, brochure, siti web): 300 euro circa (ma dipende dall’utilizzo delle immagini che ne fa il cliente. Quindi viene valutato il singolo lavoro)

  • Foto per influencer: 250 euro in su

  • Foto singola per articoli di giornale: 20 euro

  • Foto per utilizzo editoriale: dipende dalla grandezza, se è nella home page di copertina o in un articolo interno e dalla tiratura del giornale e dipende se è per un brand di moda o commerciale o se per un articolo di giornale. Una foto per un articolo di cronaca può costare 20 euro, nelle pagine interne di una rivista a tutta pagina 80 euro, fino ad arrivare alla foto di copertina a 150 euro.

  • Tariffa oraria: 50 euro circa


Se hai dubbi o domande scrivimi!

Chiedimi maggiori informazioni. Sarò felice di risponderti.



*Si ricorda che ogni servizio fotografico è a sé. I prezzi proposti sono generici e a questi bisogna valutare se il servizio sarà in città o fuori, se Regionale o Nazionale, la complessità della realizzazione delle fotografie e l’utilizzo che il cliente farà delle foto acquistate.

Spesso infatti, si stipula un contratto tra cliente e fotografo dove si mette per iscritto i termini e le condizioni per l’utilizzo delle immagini acquistate così da evitare problemi futuri, qualora vi fosse un uso improprio del lavoro realizzato.

Infine, l’utilizzo delle immagini senza il consenso dell’autore, come scaricarle online o utilizzarle per scopi non concordati nel contratto è una violazione del copyright e prevede sanzioni e multe.



#tariffario #costi #budget #fotografo #fotografia